Questo sito contribuisce alla audience di

Stéfano (pittore)

pittore italiano (Firenze, attivo nella prima metà del sec. XIV). La personalità di questo allievo di Giotto, di cui non ci resta alcuna opera sicuramente documentata, è stata ricostruita dalla critica moderna, in particolare da R. Longhi, sulla base anche di un giudizio del Vasari, che ne lodava l'altissima vena di colorista. Attorno al nome di Stefano sono state riunite alcune tavole (Madonna col Bambino, Roma, Pinacoteca Vaticana), non tutte certissime, e affreschi assisiati di altissima qualità, databili intorno al 1340 (Crocifissione nel capitolo vecchio di San Francesco; Incoronazione di Maria e Storie di San Stanislao nella basilica inferiore; Vergine in trono in S. Chiara). Importantissima risulta l'ipotesi della presenza di Stefano a Milano nel 1348, per l'influenza che il suo stile può aver lasciato sul particolare giottismo della scuola lombarda del Trecento.

Media


Non sono presenti media correlati