Questo sito contribuisce alla audience di

Stéfano VI (VII)

papa (m. 897). Eletto nell'896, dopo accanite lotte, dalla fazione dei duchi di Spoleto, fu dagli stessi (Lamberto e Ageltrude) costretto a convocare in Roma un concilio per processare le spoglie di papa Formoso, che aveva incoronato imperatore Arnolfo re di Carinzia contro Lamberto di Spoleto. Il macabro processo si svolse davanti al cadavere imbalsamato dell'accusato (il concilio fu chiamato perciò cadaverico) che fu condannato, spogliato delle insegne pontificie e gettato nel Tevere. Tali eccessi inacerbirono le lotte, complicate dalle competizioni per la corona d'Italia. Poco tempo dopo i formosiani arrestarono Stefano VI e lo strozzarono in carcere.

Media


Non sono presenti media correlati