Questo sito contribuisce alla audience di

Stéfano VIII

(anche Stefano Uroš III Dečanski). Re di Serbia (m. Zvečan 1334), figlio naturale di Stefano VI; fu fatto accecare e imprigionare dal padre, ma con l'appoggio del clero riuscì ugualmente a prevalere sugli altri pretendenti (1322). Deciso ad ampliare il regno, si scontrò con gli interessi della Bulgaria e di Bisanzio, ma attaccato dalle forze avversarie, le sbaragliò a Kustendil (1330) dove perì lo zar bulgaro Michele III. Da quel momento la Bulgaria cessò dal pretendere l'egemonia sulla Penisola Balcanica. Stefano VIII fu assassinato forse dal figlio Stefano IX Dušan.

Media


Non sono presenti media correlati