Questo sito contribuisce alla audience di

Stìnfalo o Stinfalo

(greco Stýmphalos; latino Stymphālus). Antica città greca del Peloponneso, nell'odierna Corinzia, alle falde meridionali del monte Cillene, nei pressi dell'omonimo lago (3,3 km²), celebre per il mito degli uccelli stinfalidi, mostruosi animali dal becco, artigli e ali di bronzo, sterminati da Ercole (la quinta fatica dell'eroe). La città fece parte nel sec. IV a. C. della Lega Arcadica e, per essere rimasta fedele a Poliperconte durante le guerre dei diadochi, nel 315 fu occupata da Apollonide per conto di Cassandro. Successivamente entrò nella Lega Achea. Nel 219-218 a. C., Filippo V di Macedonia sconfisse, nelle vicinanze di Stinfalo , un esercito di Etoli comandati da Euripida.