Questo sito contribuisce alla audience di

Stòria della vita del paltonière chiamato Don Pàolo

(Historia de la vida del Buscón llamado Don Pablos ejemplo de vagabundos y espejo de tacaños). Narrazione picaresca dello spagnolo Francisco de Quevedo. Pubblicata nel 1626, ma scritta forse nel 1610, è testo di capitale importanza nella storia della letteratura picaresca. Breve (23 capitoli in 3 libri) e superbamente scritta, narra la vita di un buscavidas (scroccone, furfante, parassita) in un vertiginoso linguaggio barocco realistico e sarcastico, talmente crudo e spinto da far sospettare un'intenzione parodistica. Quello del buscón, è stato detto, è “un mondo del diavolo che si diverte a contraffare la creazione”. Un umorismo nero, necrologico e metafisico disumanizza interamente personaggi e vicende, riducendoli a una specie di “danza della morte”. Testo, comunque, di potenza incomparabile.