Questo sito contribuisce alla audience di

Stacchini, Ulisse

architetto italiano (Firenze 1871-Sanremo 1947). Formatosi a Roma, svolse però a Milano quasi tutta la sua attività, rivelandosi, nell'uso di modelli tratti dalla Secessione viennese, come uno dei più rigorosi e coerenti tra gli architetti del liberty milanese. Quando aveva già al suo attivo una nutrita serie di edifici d'abitazione (case in via Gioberti 1, 1904; in via Tasso 10, 1906; in via Revere 7, 1907 ecc.), raggiunse la fama con la vittoria al concorso per la stazione centrale di Milano (bandito nel 1906, ma espletato solo nel 1911-12): l'edificio, realizzato nel 1925-31, rappresenta l'approdo monumentalistico e retorico della tendenza stilistica cui Stacchini si era mantenuto fedele lungo tutta la sua carriera.