Questo sito contribuisce alla audience di

Stankevič, Nicolaj Vladimirovič

pensatore russo (Voronež 1813-Novi Ligure 1840). Studiò a Mosca e a Berlino e fu a capo dei circoli politici da cui in seguito uscirono uomini come M. Bakunin e V. Belinskij. Scrisse poco, ma operò molto per ispirare le tendenze liberali della gioventù russa del suo tempo; ebbe anche simpatia per il pensiero hegeliano, pur nutrendo dubbi sull'utilità del metodo dialettico per una concreta liberazione dell'uomo. Tra i suoi scritti, il racconto Alcuni momenti della vita del conte T. (1834) e i postumi Versi, Tragedia, Prosa (1910), Corrispondenza (1914).

Media


Non sono presenti media correlati