Questo sito contribuisce alla audience di

Stanley, Wendell Meredith

biochimico statunitense (Ridgeville 1904-Salamanca 1971). Ricercatore all'Università dell'Illinois e al Rockefeller Institute for Medical Research di New York, si trasferì nel 1932 al Rockefeller Institute di Princeton. Nel 1948 passò all'Università della California a Berkeley, dove insegnò biochimica, virologia e biologia molecolare. Dopo aver svolto lavori di chimica organica specialmente sugli steroli, ottenne grande notorietà per aver isolato (1935) in forma cristallina il virus del mosaico del tabacco (TMV) e per averne mostrato la composizione. Per tale scoperta, che apriva nuove prospettive nel campo degli studi sui virus, Stanley condivise con J. B. Sumner e J. H. Northrop il premio Nobel 1946 per la chimica.

Media


Non sono presenti media correlati