Questo sito contribuisce alla audience di

Stazzéma

comune in provincia di Lucca (41 km), 158 m s.m., 80,72 km², 3367 ab. (stazzemesi), patrono: sant’ Antonio (13 giugno).

Centro della Versilia, esteso sulle pendici dei monti Matanna e Nona; sede comunale è Pontestazzemese. Insediamento preistorico, poi nota località marmifera romana, attorno al Mille fu dei vescovi di Lucca. Sede dell'alleanza stipulata nel 1270 tra Pisa, la Versilia e la Garfagnana contro Lucca, nel 1484 si sottomise a Firenze. Fu incorporata nel 1513 nel capitanato di Pietrasanta. Nell'agosto del 1944 la località Sant'Anna fu teatro di un'atroce strage nazista in cui furono trucidati 561 civili, alla cui memoria è stato eretto un sacrario.§ Dell'antico insediamento rimane la necropoli preromana nei pressi di Levigliani. Al Medioevo risale la pieve di Santa Maria Assunta (sec. XII-XIII), con bel rosone quattrocentesco e archetti nella facciata (all'interno pregevoli opere d'arte dei sec. XV-XVI). Interessante la chiesa di San Pietro Apostolo (sec. VIII, poi alterata) a Retignano. § L'industria è attiva soprattutto nel settore dell'estrazione e della lavorazione del marmo. L'economia locale si avvale anche dell'apporto del turismo estivo e dello sfruttamento del bosco.