Questo sito contribuisce alla audience di

Steiner, Jakob

matematico svizzero (Utzenstorf 1796-Berna 1863). Di umili origini, intraprese gli studi solo molto tardi sotto la guida di J. H. Pestalozzi e poi all'Università di Heidelberg. Dal 1834 insegnò all'Università di Berlino. Grandissimo geometra, fu uno dei principali esponenti dell'indirizzo sintetico. Oltre ad aver studiato in modo sistematico la geometria dei cerchi e delle sfere, mostrò la fecondità del principio della dualità e conseguì una vastissima messe di risultati in molti ambiti della geometria. In particolare vanno ricordati i suoi contributi allo studio delle curve algebriche, delle superfici di terzo ordine, delle cicloidi e allo studio per via geometrica dei massimi e dei minimi.

Teorema di Steiner

Ogni conica irriducibile può considerarsi come il luogo dei punti di intersezione di raggi corrispondenti di due fasci proiettivi e non prospettivi.

Media


Non sono presenti media correlati