Questo sito contribuisce alla audience di

Stoica, Chivu

uomo politico romeno (Smeeni, Buzău, 1908-Vienne 1975). Comunista, nel 1933 fu condannato a dodici anni di lavori forzati. Liberato nel 1944, prese parte alla lotta di liberazione. Nel 1945, entrato nell'ufficio politico del partito, assunse la direzione della Confederazione del lavoro. Deputato nel 1946, ministro del Lavoro (1948-52), nel 1955 succedette a Georghiu Dei alla presidenza del Consiglio. Lasciò la carica nel 1961 a Jon Maurer. Dal 1965 al 1967 fu presidente del Consiglio di stato (presidente della Repubblica).