Questo sito contribuisce alla audience di

Stròzzi, Leóne

ammiraglio (Firenze 1515-Castiglione della Pescaia 1554). Figlio di Giovan Battista detto Filippo, fu capitano generale delle galee dell'ordine di Malta, combatté contro i pirati e contro Solimano II. Molto ostile ai Medici e agli imperiali, si mise al servizio della Francia e partecipò a numerosi fatti d'arme in Italia (presa dell'isola del Giglio, congiura di F. Burlamacchi ecc.), in Inghilterra (battaglie di Wight e Shoreham; presa di Saint Andrew) e in Spagna. Fatto oggetto di invidie cortigiane, dopo un fortunato colpo di mano contro Barcellona (1551), si ritirò a Malta e riprese la sua lotta contro i pirati. Ritornato alle dipendenze del re di Francia (1553) e nominato luogotenente in Italia, ebbe l'incarico di sostenere dal mare la lotta del fratello Piero nella guerra di Siena, ma, sbarcato presso Scarlino senza attendere l'arrivo di rinforzi franco-turchi, rimase ucciso da un colpo d'archibugio nemico.