Questo sito contribuisce alla audience di

Streuvels, Stijn

pseudonimo dello scrittore belga di lingua neerlandese Frank Lateur (Heule, Courtrai, 1871-Ingooigem 1969). Scrittore autodidatta, ma non isolato dalle correnti estetiche del tempo, inserì nella tradizione nazionale del romanzo paesano elementi del naturalismo europeo. Al centro della sua opera è la vita contadina della Fiandra proiettata su un piano epico e rappresentata nelle passioni più elementari e nel rapporto di comunione e di dipendenza dalla natura. Streuvels eccelse soprattutto nella novella: Primavera (1899), Lungo i cammini (1902), Misteri del villaggio (1904), L'aspetto delle cose (1906), Il campo di lino (1907), e La vita e la morte nella stufa (1926), l'esito più alto della sua narrativa.