Questo sito contribuisce alla audience di

Struensee, Johann Friedrich, cónte di-

uomo politico e medico danese (Halle an der Saale, Prussia, 1737-Copenaghen 1772). Medico personale di Cristiano VII dal 1768, divenne in breve consigliere di Stato e amante della regina Carolina Matilde (dalla quale ebbe un figlio). Approfittando della malattia del re e della sua posizione all'interno della famiglia reale, Struensee si trasformò in una sorta di dittatore, attuando importanti riforme. Limitò il potere della nobiltà e del clero, contrastò la corruzione pubblica; riformò la giustizia, abolì la tortura e l'imprigionamento per debiti, alleviò sensibilmente le condizioni dei contadini. Tutte queste riforme progressiste si scontrarono tuttavia con il potere delle classi agiate, le quali gli si opposero con estrema durezza. Soprattutto l'aristocrazia militare condusse fino in fondo l'attacco al “falso” ministro, finché Struensee, accusato di adulterio, fu processato e impiccato.