Questo sito contribuisce alla audience di

Subašić, Ivan

uomo politico croato (Velika Gorica, Zagabria, 1892-Zagabria 1955). Ebbe la carica di bano di Croazia quando nel 1939 i Croati ottennero una larga autonomia nel quadro dello stato iugoslavo. Nel 1941, in seguito all'invasione tedesca, andò in esilio a Londra con re Pietro II e i membri del governo Simović; qui nel 1944 formò un ministero dal quale rimanevano esclusi i Serbi. Toccò a lui attuare le direttive di re Pietro per collegare il governo regio col movimento di liberazione di Tito, il che comportava l'abbandono di D. Mihajlović e dei četnici. Nel tentativo di unire le forze dei patrioti iugoslavi, Subašić accettò (marzo 1945) il Ministero degli esteri di un governo unitario, presieduto dallo stesso Tito, ma dopo pochi mesi si dimise (autunno 1945).

Media


Non sono presenti media correlati