Questo sito contribuisce alla audience di

Sukhothai (città)

(anche Sukhodaya). Città (35.713 ab. nel 2000) della Thailandia, capoluogo della provincia omonima, 370 km a NNW di Bangkok, sulla sinistra del fiume Yom. Attivo mercato agricolo (riso, ortaggi, cotone, canna da zucchero) con industrie di trasformazione. Turismo. § Antichissima città siamese, Sukhothai fu centro, insieme alla gemella Savankalôk, del regno omonimo. In mano cambogiana fin verso il 1200, fu liberata da due principi thai, Pha Müong e il futuro re Śrī Indrātiya, fondatore della dinastia durata fino al 1350. Fra i primi sovrani, ricordati sotto il nome collettivo di P'ra Runag, spicca Rāma K'amheng, che regnò nell'ultimo ventennio del sec. XIII, estendendo i domini nelle quattro direzioni, facendo costruire insigni monumenti e dando impulso all'uso della scrittura inventata nel 1283. Si allacciarono rapporti con la Cina, mentre più tardi, dopo il 1318, si intensificarono anche le relazioni con Ceylon.

Media


Non sono presenti media correlati