Questo sito contribuisce alla audience di

Sulston, John E.

biologo britannico (1942). Laureatosi e specializzatosi a Cambridge, dal 1966 al 1969 si è trasferito negli Stati Uniti per lavorare al Salk Institute di San Diego, in California. Successivamente è tornato in Gran Bretagna per approfondire gli studi sul Caenorhabdtis elegans, un nematode lungo 1 mm, che ha appena 959 cellule, tutte visibili al microscopio. In particolare, Sulston e i suoi collaboratori hanno individuato i meccanismi del processo di apoptosi, fondamentale per la regolazione biologica. Tutto questo lavoro gli è valso l'assegnazione del premio Nobel per la medicina nel 2002, congiuntamente a S. Brenner e R. Horvitz. Sulston, dal 1992 al 2000, è stato inoltre direttore di un centro di studi a lui intitolato a Cambridge, e coordinatore del progetto britannico sul genoma umano.