Questo sito contribuisce alla audience di

Sungir

importante giacimento all'aperto del Paleolitico superiore situato vicino al villaggio di Bogoljubova (Vladimir, Russia). L'industria litica e quella su osso, corno di renna e avorio ricavato da zanne di mammut, sono riferite alla cultura di Kostienki-Streletskaya, con datazioni comprese tra circa 22.000 e 25.000 a. C. che la collocano nell'ambito degli aspetti orientali del Gravettiano. Oltre a un cranio isolato ricoperto di ocra, vi sono state rinvenute alcune sepolture. La prima è relativa a un adulto, sepolto con un indumento nel quale erano stati applicati migliaia di perle in avorio e numerosi denti di volpe forati; in avorio erano anche braccialetti e collane cui si aggiungono, come ulteriori elementi di corredo, una placca di scisto forata e alcuni manufatti in selce e in osso. La seconda sepoltura conteneva gli scheletri di due bambini impregnati di ocra, distesi con orientamento opposto e accostati fra loro in corrispondenza della testa. Oltre a circa un migliaio di perle di avorio e denti di volpe forati, braccialetti e anelli anch'essi in avorio, numerose lunghe punte di lancia e aste di avorio erano state collocate accanto agli inumati in corrispondenza dei due margini lunghi della fossa. Una terza sepoltura femminile con qualche oggetto di ornamento è stata infine rinvenuta nel 1970 a poca distanza dalla precedente.

Media


Non sono presenti media correlati