Questo sito contribuisce alla audience di

Sutlej

fiume (lunghezza 1370 km; bacino 47.900 km²) dell'Asiameridionale, tributario del Mare Arabico, il maggiore dei cinque fiumi del Punjab. Nasce a ca. 4600 m dal lago Rakas (Gangdise Shan), nel Tibet sud-occid. (Cina), e scorre verso WNW col nome di Lang-ch'u Ho attraverso una profonda valle del versante settentrionale dell'Himalaya fino al passo di Shipki; solcati i Monti Zaskar, piega quindi verso WSW ed entra in India, di cui attraversa due Stati federati, il montuoso Himachal Pradesh e il pianeggiante Punjab. Dopo aver segnato per ca. 110 km il confine tra India e Pakistan, entra in territorio pakistano, bagna Bahawalpur e presso Alipur confluisce col Chenab formando il Panjnad, affluente di sinistra dell'Indo. Le acque del Sutlej sono abbondantemente sfruttate a scopi irrigui: alimentano infatti vari canali, tra cui il Sirhind e il Rajasthan, e il bacino artificiale di Bhakra (166 km²), che viene utilizzato per l'irrigazione di ca. 130.000 ha di fertile terreno in territorio indiano. Suo principale affluente è il fiume Beas.

Media


Non sono presenti media correlati