Questo sito contribuisce alla audience di

Sverdlov, Jakov Michailovič

rivoluzionario e uomo politico russo (Nižnij-Novgorod 1885-1919). Entrò sin dal 1901 nel Partito operaio socialdemocratico russo (POSDR) partecipando alla rivoluzione del 1905. Deputato alla Duma, più volte arrestato e deportato, divenne (1912) membro del Comitato Centrale del partito e direttore della Pravda. Amico fedele di V. Lenin, diresse (1917) con Stalin il partito in assenza di lui. Nello stesso anno venne eletto presidente del Comitato esecutivo panrusso dei Soviet (carica corrispondente a quella di presidente della Repubblica) e resse quell'incarico sino alla morte.