Questo sito contribuisce alla audience di

Szcżpiorski, Andrzej

scrittore e giornalista polacco (Varsavia 1924-2000). Nei suoi primi romanzi si occupò dei rapporti polacco-tedeschi e delle responsabilità della nazione tedesca verso il fascismo (L'ora zero, 1961; La fuga di Abel, 1962). Politicamente legato all'opposizione democratica, a seguito dell'instaurazione della legge marziale da parte del generale W. Jaruzelski, scrisse un diario dello stato d'assedio. Dopo la caduta del regime comunista, fu eletto per alcuni anni senatore nelle liste di Solidarnosc. Tra gli altri suoi romanzi si ricordano: Messa per la città di Arras (1971), Inizio (1985) e Notte, giorno e notte (1991).