Questo sito contribuisce alla audience di

Szilard, Leo

fisico nucleare statunitense di origine ungherese (Budapest 1898-La Jolla, California, 1964). Svolse attività di ricerca presso l'Università di Berlino fino al 1934, quando, spinto dalla persecuzione nazista, si rifugiò in Gran Bretagna. Trasferitosi poi negli USA, lavorò alla Columbia University e, dal 1942, all'Università di Chicago. Le sue più importanti ricerche riguardano la fisica nucleare, alla quale diede contributi fondamentali per lo studio della reazione a catena indotta da neutroni e quindi per la realizzazione della fisica nucleare controllata. Szilard fu tra gli ispiratori della celebre lettera di A. Einstein al presidente F. D. Roosevelt (2 agosto 1939), nella quale si chiedeva il finanziamento per il programma di ricerche nucleari attuato poi nel progetto Manhattan. Pur contribuendo alla realizzazione della prima bomba atomica, Szilard fu tra i molti scienziati che si opposero al suo impiego sia durante sia dopo la guerra. I suoi interessi si rivolsero in seguito alla biofisica (teoria dell'invecchiamento, formazione degli enzimi, degli anticorpi, natura fisica del fenomeno della memoria). Fu anche autore di libri di fantascienza.