Questo sito contribuisce alla audience di

Tàide

(greco Thaís-ídos). Etera ateniese che, secondo la leggenda, avrebbe chiesto ad Alessandro Magno (330 a. C.) di dare alle fiamme il palazzo di Serse a Persepoli per vendicare le offese dei Persiani. Celebrata da Menandro, Taide venne immortalata da Terenzio nell'Eunuco dove appare come un'etera di buon cuore. Dante la colloca tra gli adulatori nel XVIII canto dell'Inferno.

Media


Non sono presenti media correlati