Questo sito contribuisce alla audience di

Tòlfa

comune in provincia di Roma (68 km), 484 m s.m., 167,76 km², 4942 ab. (tolfetani), patrono: sant’ Egidio (1° settembre).

Centro nei monti della Tolfa. Già fiorente villaggio etrusco, venne assoggettato a Roma attorno al IV sec. a. C. Proprietà della Chiesa nel sec. XIII, fu occupato da Viterbo (sec. XIV), infeudato ai Capocci e poi ai Frangipane, che cinsero l'abitato di mura ma, in contrasto con la Camera Apostolica (interessata soprattutto alle cave di allume), furono costretti a cederlo.§ Sulla rocca vi sono importanti resti del castello Frangipane e il santuario dell'Addolorata; sopravvivono tratti delle mura castellane; la collegiata si presenta in forme neoclassiche dei sec. XVII-XIX. Il Museo Civico conserva reperti etruschi, e nei dintorni vi sono numerose necropoli.§ L'economia si basa sull'agricoltura (uva e olive), sull'allevamento (anche brado) di bovini maremmani e cavalli tolfetani, sull'artigianato del cuoio, del ferro battuto e della ceramica, sulla produzione di salumi, la raccolta di tartufi e sul turismo, richiamato da interessi naturalistici e archeologici.§ In estate si svolge il pittoresco Torneo dei butteri.

Media


Non sono presenti media correlati