Questo sito contribuisce alla audience di

Tadasuni

comune in provincia di Oristano (45 km), 180 m s.m., 4,62 km², 198 ab. (tadasunesi), patrono: san Nicola di Bari (6 dicembre).

Centro situato nella media valle del fiume Tirso, all'estremità meridionale del lago Omodeo. Parte del Giudicato d'Arborea dal sec. XI, dopo la sua abolizione (1410) fu compreso nel Marchesato di Oristano. Dopo la confisca a Leonardo Alagon (1477) divenne feudo dei De Requenses (1485), cui subentrarono diversi signori, finché nel 1839, con l'abolizione del regime feudale il paese fu riscattato.§ Nell'abitato, caratteristico per la pianta quasi circolare, si trova la casa parrocchiale, che ospita il Museo Strumenti della Musica Popolare della Sardegna “Don Giovanni Dore”.§ L'agricoltura produce cereali, ortaggi e uva da vino. Si praticano l'allevamento ovino e bovino e la pesca d'acqua dolce. Sono attive alcune aziende edili.

Media


Non sono presenti media correlati