Questo sito contribuisce alla audience di

Talènti, Francésco

architetto e scultore italiano (ca. 1325-Firenze dopo il 1369). È tra le figure più importanti dell' architettura gotica fiorentina. Fu attivo nel 1325 alla fabbrica del duomo di Orvieto, quindi dal 1354 al 1364 fu capomastro di S. Maria del Fiore, ai cui progetti apportò larghe modifiche (disegni dei pilastri a fascio; ampliamento della pianta; abside tripartita) e completò il campanile iniziato da Giotto con l'introduzione nei piani superiori di bifore e trifore e con una cornice sporgente di coronamento. Il figlio Simone (ca. 1340-dopo il 1381) fu capomastro di S. Maria del Fiore (insieme a Taddeo di Ristoro e Benci di Cione) dal 1375, e in seguito della loggia della Signoria o dei Lanzi, per la quale progettò le tre arcate a tutto sesto e diede sculture ornamentali. Come scultore lavorò anche alla decorazione, in uno stile gotico molto ornato, degli archi della loggia di Orsammichele.

Media


Non sono presenti media correlati