Questo sito contribuisce alla audience di

Tarantino, Quentin

regista e sceneggiatore statunitense (Knoxville, Tennessee, 1963). Trasferitosi a due anni con la madre a Los Angeles, ha lavorato per cinque anni come commesso in una videoteca, dove tra i vari clienti figuravano molti personaggi di secondo livello dell'industria cinematografica. Qui ha conosciuto il regista e produttore R. Avary, grazie al quale ha esordito come regista nel 1992 con Reservoir Dogs (Le iene-Cani da rapina), realizzato con pochissimi mezzi. Quindi ha scritto la sceneggiatura di True Romance (1993; Una vita al massimo) di T. Scott e il soggetto di Natural Born Killers (1994; Assassini nati) di O. Stone; proprio con quest'ultimo Tarantino ha avuto aspri dissapori, arrivando a cancellare il suo nome dai titoli di testa del film. Nel 1994 ha raggiunto notorietà mondiale con Pulp Fiction, film con cui ha vinto la Palma d'Oro al Festival di Cannes e l'Oscar per la migliore sceneggiatura originale. Nel 1996 ha diretto un episodio del film corale Four Rooms e ha sceneggiato, prodotto e interpretato un divertito thriller-horror, From Dusk till Dawn (dal tramonto all'alba) di R. Rodriguez. Nel 1998 ha diretto Jackie Brown, tratto da un romanzo di E. Leonard e nel 2003 Kill Bill 1 e Kill Bill 2 omaggio ai b-movie sulle arti marziali in voga negli anni Settanta del secolo scorso. Nel 2007 ha presentato al Festival di Cannes Grindhouse - A prova di morte, ha interpretato Sukiyaki Western Django di Miike Takashi e Planet terror di Robert Rodriguez. Sempre a Cannes nel 2009 ha presentato Inglourious Bastards, ambientato nella Francia occupata dai nazisti. Nel 2010 ha presieduto la giuria della Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2012 ha diretto Django unchained, omaggiando il western Django del 1966 di S. Corbucci e con cui vince l'Oscar come miglior sceneggiatura originale. Nel 2015 ha diretto The Hateful Eight.

Media


Non sono presenti media correlati