Questo sito contribuisce alla audience di

Tassili-n-Ajjer

serie di rilievi e tavolati dell'Algeriasudorientale, a NE dell'Ahaggar; l'elevazione principale è il monte Adrar (2254 m). Il territorio, arido e improduttivo, è abitato da pastori Tuaregh; vi si trovano le oasi di Illizi (ex Fort-Polignac) e Djanet (ex Fort-Charlet). § Su molte pareti rocciose sono incise o dipinte centinaia di figure rappresentanti una fauna vissuta in epoche preistoriche aventi condizioni ambientali diverse da quelle attuali. Per la ricchezza di esemplari, l'abilità e il verismo con cui sono raffigurati animali selvatici, che furono oggetto di attività venatoria, e animali domestici relativi a un'economia pastorale, il complesso costituisce una delle più importanti pagine dell'arte rupestre preistorica nordafricana. Lo sviluppo di questo particolare tipo di arte, che oggi si tende a suddividere in fasi, individuate dai principali tipi di raffigurazioni (teste rotonde, Bovidiano, fase del cavallo, fase del cammello), sembrerebbe situarsi, in base ad alcune datazioni radiometriche, tra il VI e il II millennio a. C.

Media


Non sono presenti media correlati