Questo sito contribuisce alla audience di

Taylor, Edward

poeta statunitense (Coventry, Inghilterra, ca. 1645-Boston 1729). Fu tra i primi puritani inglesi a emigrare nelle colonie della Nuova Inghilterra, dove svolse per quasi sessant'anni il suo ministero pastorale. Le sue poesie, scoperte soltanto nel 1937 e pubblicate due anni dopo da T. H. Johnson con il titolo di Poetical Works, mostrano da un lato il forte influsso del moralismo puritano e ricordano, dall'altro, la scrittura dei poeti metafisici inglesi del Seicento. Con A. Bradstreet, Taylor è il più genuino interprete della lirica americana del periodo coloniale.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti