Questo sito contribuisce alla audience di

Teodato

re degli Ostrogoti (m. 536). Figlio di una sorella di Teodorico, avido e ambizioso, accettò di sposare la cugina Amalasunta rinunciando all'esercizio del potere in cambio del titolo di re; poi la fece imprigionare e assassinare (535) per esercitare pienamente le funzioni. Il fatto fu di pretesto a Giustiniano per inviare Belisario alla riconquista dell'Italia. La sua incertezza e la codardia davanti alle vittorie nemiche furono tali che gli Ostrogoti lo dichiararono decaduto e lo sostituirono con l'anziano Vitige. Alla notizia Teodato fuggì verso Ravenna ma fu ucciso.

Media


Non sono presenti media correlati