Questo sito contribuisce alla audience di

Teodolinda

regina dei Longobardi (m. 625). Figlia di Garibaldo, duca dei Bavari, sposò (589) Autari, re dei Longobardi, e dopo la sua morte (590) il suo successore Agilulfo. Fervente cattolica, si adoperò, con l'aiuto di Gregorio Magno, per la conversione del suo popolo dall'arianesimo al cattolicesimo, contribuendo notevolmente a raddolcire i rapporti con le popolazioni indigene. Fu larga di donazioni alla Chiesa e fece costruire a Monza la basilica di S. Giovanni Battista, donandole tesori, tra cui la corona ferrea. Rimasta nuovamente vedova, resse il regno per il figlio Adaloaldo.

Media


Non sono presenti media correlati