Questo sito contribuisce alla audience di

Terrasìni

comune in provincia di Palermo (34 km), 33 m s.m., 19,44 km², 10.686 ab., (terrasinesi), patrono: Madonna delle Grazie (8 settembre).

Cittadina situata sul litorale del golfo di Castellammare tra Punta Raisi e capo Rama. L'abitato si stende in declivio fra la statale Settentrionale Sicula e la costa. Possesso nel Medievo del monastero di San Martino di Monreale, costituì in seguito un unico feudo con Favarotta, sotto la famiglia La Grua Talamanca. § Vi hanno sede il Museo Civico, con una sezione naturalistica, una archeologica e una etnoantropologica, e la Mostra permanente del Carretto, dedicata al tipico carretto siciliano. § Comune tradizionalmente agricolo (uva da vino, olive, ortaggi, cereali, mandorle e frutta, soprattutto agrumi), conta su piccole industrie dell'abbigliamento e dei materiali da costruzione. Rilevanti il ruolo della pesca e del turismo balneare.Cala Rossa e la Riserva Naturale Capo Rama sono le principali attrazioni naturalistiche del territorio.

Media


Non sono presenti media correlati