Questo sito contribuisce alla audience di

Tessin, Nicodemus il Vècchio

architetto svedese (Stralsunda 1615-Stoccolma 1681). Fu tra i maggiori esponenti dell'architettura svedese fra Rinascimento e barocco. Attivo a lungo come urbanista al servizio dello stato (piani per varie città svedesi), nelle sue opere architettoniche si ispirò al palladianesimo. La sua principale realizzazione è la cattedrale di Kalmar (1660). Fu architetto di grande rilievo anche il figlio Nicodemus il Giovane (Nyköping 1654-Stoccolma 1728), formatosi a Roma (1673 e 1687-89), dove conobbe G. L. Bernini e C. Fontana, in Francia e in Inghilterra (1674), dove studiò particolarmente l'architettura dei giardini. Il suo stile infatti rappresenta una riuscita fusione delle più vive correnti del barocco europeo. Le sue opere principali sono il completamento del castello di Drottningholm (1681), le chiese di Frederik e della Trinità (1697) a Karlskrona e il palazzo reale di Stoccolma.

Media


Non sono presenti media correlati