Questo sito contribuisce alla audience di

Tetmajer Przerwa, Kazimierz

poeta, prosatore e drammaturgo polacco (Ludzmierz 1865-Varsavia 1940). Tra i massimi esponenti della giovane Polonia, fra il 1891 e il 1924 pubblicò otto volumi di Poesie in cui si rispecchiano temi e motivi della generazione modernista: pessimistico senso di decadenza, individualismo, negazione dei valori della cultura e della morale borghese. Lirico sensibilissimo alle bellezze della natura, la descrisse alla maniera impressionistica, ispirandosi ai paesaggi dei monti Tatra e ai motivi del folclore montano; alle fonti popolari risalì anche nei racconti dialettali di Sul Podhale roccioso (1903-10). Scrisse pure drammi, quali Zawisza Czarny (1901) e La rivoluzione (1906), e romanzi, tra cui spiccano un'epopea della vita montana, Leggenda dei Tatra (1910-11), un romanzo su soggetto contemporaneo, L'angelo della morte (1898) e La fine dell'epopea (1913-14), in cui sfatò la leggenda napoleonica.

Media


Non sono presenti media correlati