Questo sito contribuisce alla audience di

Tevatron

sistema di acceleratori di particelle del Fermilab basato su un anello di collisione per protoni e antiprotoni. Rinnovato e ampliato più volte, il Tevatron (o Tevatrone), che era stato chiamato Energy Doubler, raddoppiatore di energia (al momento dell'inaugurazione nel 1983), nel 2000 è diventato l'acceleratore più potente del mondo in grado di accelerare e far scontrare frontalmente fasci di protoni e antiprotoni con energia di 2 TeV. Dispone di uno straordinario sistema criogenico a elio liquido che alimenta 1000 magneti superconduttori raffreddati a – 268 °C. Il suo fascio di protoni viene generato in un preacceleratore tipo Cockcroft-Walton da cui passa attraverso un acceleratore lineare (LINAC) in un anello elevatore. L'energia del fascio viene incrementata a ogni giro sino a che non viene introdotto nell'iniettore principale dove l'energia viene ulteriormente innalzata a 120 GeV. Infine, i protoni vengono introdotti nel grande anello di circa 7 km di circonferenza del Tevatron vero e proprio dove vengono accelerati a 800 - 1000 GeV (0,8-1 TeV). Viene quindi scelta una delle due opzioni: a) il fascio di protoni viene diretto su un bersaglio fisso per effettuare gli esperimenti e per raccogliere i dati; b) il fascio di protoni viene fatto scontrare con un fascio di antiprotoni circolanti in verso opposto nell'anello. Le collisioni vengono osservate con due sistemi di rivelazione denominati CDF e DZero.

Media


Non sono presenti media correlati