Questo sito contribuisce alla audience di

Thompson, Emma

attrice teatrale e cinematografica e sceneggiatrice britannica (Londra 1959). Nel 1987 ha esordito sul grande schermo con la serie della BBC Fortunes of War. In seguito ha recitato in Henry V (1989; Enrico V), Dead again (1991; L'altro delitto), Peter's Friends (1992; Gli amici di Peter), tutti diretti dall'allora marito Kenneth Branagh. Nel 1992 ha vinto l'Oscar per Howard's End (Casa Howard) di J. Ivory. Negli anni seguenti ha dato ottime prove in Much Ado about Nothing (1993; Molto rumore per nulla), ancora di Branagh, The Remains of the Day (1993; Quel che resta del giorno) di nuovo con Ivory, In the Name of the Father (1993; Nel nome del padre) di J. Sheridan, al fianco di D. D. Lewis, Carrington (1995) di C. Hampton. La sua intensa attività è stata premiata con un secondo Oscar, nel 1996, per la migliore sceneggiatura con Sense and Sensibility (1995; Ragione e sentimento) di A. Lee, dal romanzo di Jane Austen, film del quale è stata anche interprete . Dopo L'ospite d'inverno (1997) di A. Rickman, tratto da una piéce teatrale, ha cambiato totalmente registro calandosi nei panni di una first lady americana a fianco di J. Travolta, in Primary Colors (1998) di M. Nichols. Ha interpretato, poi, Judas Kiss (1998) di S. Gutierrez, Maybe baby (2000) di Ben Elton e Wit (2001), ancora di Mike Nichols,Imagining Argentina di Christopher Hampton, Love Actually di Richard Curtis (2003), Nanny McPhee (2006) di Kirk Jones e Vero come la finzione (2007) di Marc Forster. Nel 2009 è protagonista insieme a D. Hoffman del film Oggi è già domani di Joel Hopkins, mentre nel 2010 recita nella divertente commedia Tata Matilda e il grande botto di Susanna White. Nel 2013 recita in Beautiful Creatures - La sedicesima luna di Richard LaGravenese e in Saving Mr. Banks di John Lee Hancock, mentre nel 2015 in A Walk in the Woods di Ken Kwapis.

Media


Non sono presenti media correlati