Questo sito contribuisce alla audience di

Thor (religione)

dio degli antichi Germani, detto Donar dai Germani meridionali. Fu dagli antichi assimilato ora a Ercole e ora a Giove: all'uno in quanto eroe combattente, e all'altro in quanto “tonante” e detentore del “fulmine” (nella rappresentazione mitica, il martello prodigioso Mjöllnir, che costituiva l'arma e l'attributo del dio). Nei miti scandinavi Thor appare come figlio di Odino, il re degli dei, e di Jördr, la ”Terra”; sposo di Sif e padre di Magni e Modhi, “Forza” e “Coraggio”. Sul piano del mito difende l'ordine cosmico da una serie di avversari mostruosi; i suoi avversari più caratteristici sono i Giganti, abitatori del mondo esterno. Sul piano dell'attualità, difende il popolo germanico dagli altri popoli, ma anche dalle forze del male comunque intese. Nella gerarchia divina occupa il secondo posto, dopo Odino.

Media


Non sono presenti media correlati