Questo sito contribuisce alla audience di

Tilly, Jan T'serclaes

generale imperiale di origine belga (Tilly 1559-Ingolstadt 1632). Al servizio della Spagna, dell'Austria e infine (1610) di Massimiliano di Baviera, ne riorganizzò l'esercito e fu messo a capo delle truppe della Lega Cattolica, vincendo la battaglia della Montagna Bianca (1620). Assunto il comando delle truppe imperiali al posto di Wallenstein (1630), dopo aver battuto i Danesi, l'anno successivo conquistò Magdeburgo e sbaragliò anche l'esercito sassone. Sconfitto a Breitenfeld (17 settembre 1631) e poi da Gustavo Adolfo di Svezia sul Lech (1632), quivi morì di ferite.

Media


Non sono presenti media correlati