Questo sito contribuisce alla audience di

Tittóni, Tommaso

uomo politico e diplomatico italiano (Roma 1855-Manziana, Bracciano, 1931). Deputato per quattro legislature dal 1886 al 1897, prefetto prima di Perugia, poi di Napoli, infine senatore (1902), lavorò al riavvicinamento dei cattolici allo stato italiano. Ministro degli Esteri nei ministeri Giolitti dal 1903 al 1909, diminuì la tensione per la questione irredentista e si accordò con la Russia per avere via libera alla conquista della Tripolitania e della Cirenaica. Fu ministro degli Esteri dal giugno al novembre 1919, presidente del Senato dal 1920 al 1929 e presidente dell'Accademia d'Italia sino al 1930. Opere: Sei anni di politica estera (1912), Conflitti politici e riforme costituzionali (1919), Questioni del giorno (1928).

Media


Non sono presenti media correlati