Questo sito contribuisce alla audience di

Tolomèo di Alòro

nobile macedone (sec. IV a. C.). In lotta con Alessandro II per il trono di Macedonia, nonostante il tentativo di pacificazione compiuto dal tebano Pelopida (369), uccise il rivale e ne sposò la madre Euridice, ottenendo la tutela dei fratelli del re ucciso. Cacciato dall'ateniese Ificrate, neutralizzò un nuovo intervento tebano, addivenendo poi a un'intesa per cui egli avrebbe conservato il potere per i fratelli di Alessandro II. In pegno furono consegnati ai Tebani 50 ostaggi tra i quali era Filippo II. Tolomeo fu ucciso nel 365 da Perdicca III.

Media


Non sono presenti media correlati