Questo sito contribuisce alla audience di

Topîrceanu, George

poeta romeno (Bucarest 1886-1937). Collaborò dal 1911, su invito di G. Ibrăileanu, alla rivista Viata românească (La vita romena) di cui divenne nel 1920 redattore capo, ma già nel 1916 Topîrceanu si era imposto al pubblico con due raccolte di versi, Ballate liete e Parodie originali, cui dovevano seguire Strofe scelte-Ballate allegre (1920) e Mandorle amare (1928). Topîrceanu è un temperamento autentico di poeta, anche se ha sempre preferito all'espressione libera del sentimento un'attitudine di controllata ironia. Ha lasciato incompiuto un romanzo, I miracoli di San Sisoe, di cui erano apparsi nel 1934 frammenti. Fu sentimentalmente legato a Otilia Cazimir.

Media


Non sono presenti media correlati