Questo sito contribuisce alla audience di

Toqtamish

khān dell'Orda d'Oro (m. 1406). Pretendendosi discendente di Gengis Khān, riuscì (1377), con l'aiuto di Tamerlano, a farsi eleggere khān dell'Orda Bianca (a N del Syrdarja). Più tardi (1380) batté il khān dell'Orda d'Oro, Mamai, e ne prese il posto. Invase la Russia, incendiò Mosca (1382) e saccheggiò altre città russe, ristabilendo su tutta la regione la supremazia tatara. Osò allora sfidare Tamerlano, fu sconfitto e la sua capitale, Sarai, fu distrutta. La potenza dell'Orda d'Oro ricevette così un colpo decisivo.

Media


Non sono presenti media correlati