Questo sito contribuisce alla audience di

Torrens, Robert

economista inglese (Hervey Hill, Irlanda, 1780-Londra 1864). Sostenne il currency principle, accolto dal Peel Act sull'organizzazione della Banca d'Inghilterra e diede i contributi più significativi all'analisi economica nell'ambito della teoria del commercio internazionale e di quella del valore: a base dell'analisi del commercio internazionale pose i vantaggi della divisione territoriale del lavoro, pervenendo a formulare una teoria dei costi comparati simile a quella legata al nome di D. Ricardo. Nell'ambito dell'analisi del valore, Torrens criticò la teoria ricardiana, ritenendo il valore di scambio determinato non dalla quantità di lavoro ma dalla quantità di capitali (i beni-salario sono inclusi tra quelli capitali). Opere principali: Essay on Money and Paper Currency (1812), Essay on the External Corn Trade (1815), Essay on the Production of Wealth (1821), The Budget: on Commercial and Colonial Policy (1844).

Media


Non sono presenti media correlati