Questo sito contribuisce alla audience di

Torroja y Miret, Eduardo

ingegnere spagnolo (Madrid 1899-1962). Professore alla Scuola tecnica superiore di architettura e ingegneria civile di Madrid, fu autore di importanti ricerche sperimentali sul cemento precompresso. Progettò e costruì la volta del mercato di Algeciras (1934), la copertura dell'ippodromo della Zarzuela e il Frontón Recoletos di Madrid (1935), il ponte Martín Gil sull'Esla (1940), la cappella S. Esperit presso Barcellona (1952). Gli si devono inoltre, in Marocco, il serbatoio d'acqua di Fedala (1956-57) e in Venezuela la volta iperboloide-parabolica del Club Táchira di Caracas (1957). Sostenitore della priorità dell'intuizione della forma strutturale sul calcolo, a cui è riservato il solo compito di un controllo a posteriori, Torroja y Miret ha esposto il suo programma teorico in Razón y ser de los tipos estructurales (1960; trad. it. La concezione strutturale).

Media


Non sono presenti media correlati