Questo sito contribuisce alla audience di

Totocàlcio

sm. [sec. XX; abbreviazione di “totalizzatore di calcio”]. Concorso pronostici o particolare forma di totalizzatore abbinato all'esito delle partite di calcio, noto anche come SISAL, dal nome della società ideata dal giornalista sportivo Massimo Della Pergola che lo lanciò in Italia il 5 maggio 1946. Dal 1948 la gestione è passata al CONI. Il concorso consiste nel designare sull'apposita schedina, in corrispondenza dei simboli 1, X, 2, rispettivamente il pronostico di vittoria delle prime squadre nominate nell'elenco delle 13 partite di calcio, di pareggio, di vittoria delle squadre seconde nominate. Le schedine sono divise in due tagliandi: il primo, che serve da ricevuta, reca l'elenco delle 13 partite della giornata, al cui fianco, in caselle contenenti i simboli 1, X, 2, il concorrente scrive il proprio pronostico; la convalida avviene per mezzo di un apparecchio elettronico che provvede anche a trascrivere il pronostico sia sul primo sia sul secondo tagliando che, sigillato da notai in armadi di sicurezza, serve al controllo delle vincite. Le giocate si effettuano nelle ricevitorie autorizzate. L'incasso lordo, ad avvenuto prelievo d'una percentuale per i ricevitori, è suddiviso in parti disuguali tra lo Stato, il CONI per il finanziamento dello sport italiano e il montepremi per la ripartizione tra le due categorie di vincitori con 13 oppure 12 risultati indovinati. La realizzazione del 13 e del 12 prevede rispettivamente 1.594.323 e 531.441 differenti combinazioni matematiche. Al totocalcio si sono aggiunti, dal 1994 il totogol e dal 1998 il totosei. Dal 2004 il Totocalcio è abbianto al Totogol.

Media


Non sono presenti media correlati