Questo sito contribuisce alla audience di

Trachìnidi

sm. pl. [forse latino tracina, da dracaena, f. di draco, drago (di mare)]. Famiglia (Trachinidae) di Osteitti Perciformi, comprendente individui lunghi ca. 40 cm, con corpo compresso, bocca grande e protrattile, armata di denti piccoli e disposti in numerose file. Gli occhi sono grandi e posti quasi al di sopra della testa. La prima pinna dorsale è ridotta a 5 o 7 spine, percorse da solchi alla cui base stanno ghiandole velenose, che possono causare dolori acuti, intorpidimento e gonfiore delle parti colpite e, in casi eccezionali, la morte. Questi pesci, detti anche pesci ragno, vivono quasi affossati nella sabbia delle acque costiere del Mediterraneo e dell'Atlantico. Tra le specie principali il trachino (Trachinus draco) dalla livrea grigio giallastra, più scura nelle parti superiori e biancastra in quelle inferiori, con macchie e strisce ben evidenti sui fianchi. Specie simili sono Trachinus araneus, Trachinus lincatus e Trachinus vipera.

Media


Non sono presenti media correlati