Questo sito contribuisce alla audience di

Tramèllo, Alèssio

architetto italiano (Piacenza ca. 1455-1535). La sua opera, ispirata al linguaggio bramantesco, ricorda anche il decorativismo tardogotico lombardo. Fu prevalentemente attivo a Piacenza, dove costruì la chiesa di S. Sisto (iniziata nel 1499), a croce latina, in cui introdusse l'uso di una navata trasversa, adiacente alla facciata; il cenobio di S. Sepolcro (1503-07); la chiesa di S. Maria di Campagna (1522-28), a croce greca, con quattro cappelle angolari, l'esempio più significativo del linguaggio essenziale e rigoroso dell'artista.

Media


Non sono presenti media correlati