Questo sito contribuisce alla audience di

Trnava (città)

capoluogo della regione omonima (Slovacchia), 146 m s.m., 68.828 ab. (stima 2006).

Situata sul fiume omonimo, in una fertile regione agricola. Università. In tedesco, Tyrnau; in ungherese, Nagyszombat. § Di origine medievale, nell'anno 1238 ebbe diritti di città reale dal re ungherese Bela IV. Forte caposaldo degli hussiti nel sec. XV, la sua importanza crebbe a partire dal 1543, quando vi si trasferirono gli arcivescovi d'Esztergom. Nel 1635 fu dotata di università diretta dai gesuiti e nel 1791 accolse la prima accademia scientifica slovacca (Slovenské ucĕné tovarišstvo) fondata da A. Bernolák. § La città conserva parti dell'antica cinta muraria con la porta superstite di Bernolak. Le chiese più antiche sono quelle di S. Elena (sec. XIV, ricostruita nel sec. XVII) e di S. Nicola (sec. XIV-XVI, con aggiunte del sec. XVIII), entrambe di forme gotiche. La chiesa di S. Giovanni Battista (1629-1637), chiamata anche chiesa Universitaria, fu costruita dagli italiani P. e A. Spezzo; nell'interno, decorato con affreschi e stucchi, campeggia un raffinato altare in legno del 1640. La chiesa dell'Assunzione (sec. XIII, barocchizzata nel sec. XVIII) fa parte del complesso conventuale delle clarisse, che accoglie nei suoi spazi il Museo della Slovacchia Occidentale (con raccolte di storia naturale, etnologia e storia). Tra gli edifici pubblici si segnalano la Torre civica (1574), il municipio (1791) e il teatro (1831), in stile classico con inserti liberty. § La città è sede di industrie alimentari, metalmeccaniche e dei materiali da costruzione.

Media


Non sono presenti media correlati