Questo sito contribuisce alla audience di

Troell, Jan

regista e operatore cinematografico svedese (Malmö 1931). Documentarista e autore di cortometraggi anche televisivi (tra cui Johan Ekberg, 1964), si impose nella seconda metà degli anni Sessanta, come il suo concittadino Bo Widerberg di cui fotografò l'opera prima La carrozzella (1963), tra i maggiori cineasti svedesi, suscitando l'ammirazione dello stesso I. Bergman. Realizzò Ecco la tua vita (1966), affresco sociale dal Romanzo di Olof di E. Johnson, e Ole dole doff (1968, Orso d'oro al Festival di Berlino), il cui titolo è una cantilena infantile, sull'ambiente scolastico; affrontando poi, nel monumentale dittico Gli emigranti e I pionieri (uscito tra il 1971 e il 1972), la saga letteraria di V. Moberg sull'emigrazione del sec. XIX in America. Negli USA, dove aveva girato la seconda parte, diresse poi Una donna chiamata moglie (1974). Al film svedese Bang! (1977) e al colosso americano Uragano (1979) Troell ha fatto seguire Il volo dell'Aquila (1982), sulla spedizione polare di S. A. Andrée, Sagolandet (1988), Il Capitano (1991).

Media


Non sono presenti media correlati