Questo sito contribuisce alla audience di

Trompèo, Piètro Pàolo

critico letterario italiano (Roma 1886-1958). Docente di lingua e letteratura francese a Roma, studiò in particolare Stendhal (Nell'Italia romantica sulle orme di Stendhal, 1924; Incontri di Stendhal, postumo, 1963) con un gusto critico che, partendo dall'interesse psicologico della critica letteraria francese e dalla lezione di B. Croce, tendeva a riproporre una personale visione poetica dei testi. Condirettore della Cultura (1930-33) e direttore della Fiera letteraria (1948-49), ha scritto tra l'altro Il lettore vabagondo (1942), Carducci e D'Annunzio (1943), L'azzurro di Chartres ed altri capricci (1958).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti